La festa patronale a Bitonto

blog_img2

La festa patronale a Bitonto, in onore di Maria Ss. Immacolata, si tiene tra la fine di maggio ed i primi di giugno e rappresenta un importante momento di raccoglimento religioso e di socializzazione. Una vera e propria cartolina del comune a nord di Bari, per via dei numerosi ospiti e turisti che decidono di passare qui i giorni della festa.

Nell’ultimo anno, in occasione della festa patronale di Bitonto, si è registrato un vero e proprio bagno di folla, come si è visto dal riempimento delle piazze e delle strade del comune in provincia di Bari. Gran parte del successo è attribuibile di sicuro a tutta una serie di eventi connessi alla tradizione popolare bitontina e alle varie iniziative promosse dal comitato locale. Tra le iniziative più meritevoli di segnalazione c’è di sicuro il corteo storico che mostra com’era la città nel Settecento con tanto di sfilata dei rappresentati delle principali famiglie nobiliari di quel tempo e dei funzionari dell’esercito austriaco e di quello spagnolo che combatterono per la conquista del Mezzogiorno.

La domenica è il giorno della festa: nella cattedrale ci sono le celebrazioni eucaristiche e subito dopo, la processione dell’immagine di Maria S.s Immacolata percorre le strade di Bitonto. Il momento cardine dell’evento è sempre l’arrivo a Porta Baresana, dinanzi al “quadro del miracolo”. Nell’occasione, è possibile assistere al lancio delle mongolfiere in cielo. Nel 2014, una è stata realizzata grazie al contributo della comunità dei bitontini, residenti in Argentina.

Come in molte delle feste patronali del Sud Italia immancabili i fuochi pirotecnici e l’esibizione della banda (a Bitonto, si esibisce in cassa armonica).

Nei prossimi anni, l’obiettivo del comitato è quello di fare della festa patronale di Bitonto un importante momenti di promozione turistica della città e di marketing del territorio.